La convivenza tra gatti può essere una situazione non troppo semplice da gestire, soprattutto nel caso in cui in casa abbiamo già un gatto adulto o anziano, e stiamo proponendo al ‘veterano’ di casa un altro micio da accettare.



zooplus.it



La convivenza tra gatti in casaIn genere la convivenza tra gatti (un nuovo micio e uno che teniamo già in casa da tempo) è abbastanza complicata: un po’ come avviene, per esempio, per i figli.

Si possono automaticamente presentare gelosie anche tra gli animali che possono diventare territoriali o particolarmente aggressivi, addirittura in qualche caso depressi.

Pertanto, la scelta di far convivere più animali nella stessa casa non è mai semplice e va ponderata bene, soprattutto valutando nella maniera più adeguata possibile l’eventualità che il micio che abbiamo in casa non soffra troppo della presenza del nuovo arrivato il che ovviamente metterebbe in discussione le sue certezze.

Questo vale, come abbiamo detto, per tutti gli animali: anche i cani possono soffrire della presenza di un nuovo arrivato, ma tendono, per carattere, ad accettare meglio questa situazione, rispetto al gatto che, a differenza del cane, è un animale davvero molto territoriale che può diventare bellicoso quando gli vengono meno le sue sicurezze.

Prima di decidere di accogliere un altro gatto, quindi, è meglio prendersi del tempo, per osservare il nostro micio e capire, anche attraverso i suoi comportamenti, se accetterebbe o no la presenza di un nuovo componente della famiglia.



Come fare per far convivere due gatti: 3 consigli prima di stabilire l’adozione di un nuovo gatto

Uno degli errori più comuni riguardo la decisione di inserire un altro gatto in casa consiste nel fatto di non essere del tutto pronti all’accoglienza di un altro animale, soprattutto per le conseguenze che ciò comporta.

Tenere un gatto in casa, infatti, non significa avere un soprammobile oppure un pelouche, ma indica che la propria vita – ed anche quella di tutte le persone che vivono nella stessa casa – viene del tutto cambiata dalla presenza di un essere vivente che, come tutti gli altri, ha delle proprie specifiche esigenze e necessità.

Ciò non vale solo per chi sta scegliendo di adottare il primo micio, ma anche per chi decide di portare un nuovo animale in casa: infatti, prima di tutto non è detto che il gatto che accogliamo in casa abbia le stesse caratteristiche (fisiche e caratteriali) del micio che già abbiamo.

Potremmo essere abituati a un gatto affettuoso, e pensare che ciò valga per tutti i felini, scoprendo, poi, che invece non tutti i mici sono uguali, e che il secondo arrivato potrebbe avere un carattere del tutto diverso da quello cui siamo abituati, che sconvolgerebbe la nostra vita (e quella del gatto che abbiamo già in casa da anni).

Prima di decidere il da farsi, è bene riflettere su alcuni punti. Vediamo insieme quali sono.


zooplus.it – Il mio negozio per animali

  • Siamo davvero pronti a prendere un secondo gatto? Possiamo garantirgli pari cure e lo stesso trattamento che riserviamo al nostro micio?

Queste sono domande molto importanti perché dal punto di vista caratteriale i gatti sono spesso un po’ più difficili da gestire, almeno se paragonati ai cani: da che mondo è mondo, tutti sanno che il gatto è un animale particolare, una sorta di spirito libero che, anche se ‘addomesticato’, avrà sempre una propria autonomia e sarà sempre guidato da essa.

Pertanto, se pensiamo che avere un gatto significhi avere un pelouche, pronto ad accogliere tutte le nostre esigenze e per nulla ribelle ai nostri ‘capricci’, dobbiamo mettere in conto che non sempre è così. Anche se noi sentiamo l’esigenza di avere un altro micio che scorrazza per la casa e si diverte, il nostro gatto potrebbe aver raggiunto la sua indipendenza e il suo equilibrio, e con il nostro comportamento finiremmo per farlo soffrire.

Inoltre, se non siamo certi che avremmo lo stesso trattamento per entrambi, potremmo alimentare gelosie e comportamenti del tutto territoriali, che finirebbero con il creare ulteriori problemi. Quindi, la prima risposta che dobbiamo darci, se proprio vogliamo far convivere insieme due o più gatti, è: sì, sono pronto a dare al nuovo arrivato tutto ciò di cui avrà bisogno, dal punto di vista affettivo, dal punto di vista pratico, alimentare, e veterinario, senza però far mancare all’altro le certezze con cui ha sempre vissuto.

 

  • Conosciamo il mondo felino?

Conoscere il mondo felino significa essere preparati a tutto ciò che riguarda questi bellissimi animali: un gatto ha bisogno di attenzione e di affetto, ma soprattutto di tanto gioco e di tante distrazioni. Siamo certi di essere in grado di dargli tutto ciò di cui necessita anche quando c’è in arrivo un altro micio?

Molti allevatori consigliano a chi vuol prendere due gatti di farlo subito, magari adottando due fratellini o comunque due gatti della stessa cucciolata: questo perché i gatti sono già abituati a stare insieme, si conoscono, e quindi non mostrerebbero la stessa aggressività che potrebbe capitare nel caso in cui le adozioni avvenissero a distanza.

 

  • Convivenza gatto maschio e femmina, possono vivere insieme in casa?

La risposta è sì: tuttavia, è necessario e fondamentale che si prendano tutte le precauzioni del caso. Infatti, se acquistiamo dei gatti di razza Maine Coon da un allevatore di fiducia, molto spesso non avremo la possibilità di far fare ai nostri mici delle cucciolate: quindi, dobbiamo rispettare ciò che l’allevatore ci chiede, sterilizzando e castrando i gatti per evitare che possano avere calori e, quindi, accoppiarsi.

 

La scelta delicata di far convivere due o più gatti va quindi ponderata attentamente: mai prendere una decisione affrettata, ma prima di tutto essere consapevoli dei cambiamenti che ciò comporterebbe e soprattutto di voler affrontare il tutto in maniera adeguata. Molto utile in questi casi rivolgersi ad un veterinario esperto comportamentalista.

Foto credit articolo: shok
 
 
 
Il-gatto-Maine-Coon-Ebook
 
 
 
 
 
Il gatto di razza Maine Coon: le informazioni utili e i consigli pratici per prenderti cura del tuo gatto e imparare a gestire il tuo rapporto con lui. Scopri il nuovo eBook “Il gatto Maine Coon”.
 

 

Summary
La convivenza tra gatti in casa è possibile?
Article Name
La convivenza tra gatti in casa è possibile?
Description
È possibile far convivere due gatti in casa?
Author
Publisher Name
Amico Maine Coon

Lascia un commento

commenti

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata