Capire il comportamento del gatto è fondamentale per creare una convivenza sana ed equilibrata con lui. Lo sapevi che l’atteggiamento del gatto Maine Coon è molto simile a quello di un cagnolino?!

Questo articolo è un estratto dell’eBook: “Il gatto Maine Coon”. Scopri di più qui >>


zooplus.it


Il gatto Maine Coon è una delle razze più docili esistenti. Ha un carattere particolarmente calmo e tranquillo e nonostante la sua grandezza non è per nulla irruente ma ben equilibrato in tutte le situazioni. Difficilmente lo vedrete attaccare o soffiare un essere umano. Ed è per questo motivo, che questa razza, è particolarmente adatta alla convivenza con famiglie aventi bambini piccoli oppure con anziani.

È un gatto socievole e pacifico anche con altri animali, non è difficoltoso proporre una convivenza con un cane o con un altro gatto. Si affeziona particolarmente al padrone ed è pronto a seguirlo ovunque. Questi gatti, infatti, hanno un’innata fedeltà verso chi si prende cura di loro, tant’è vero che alla vista del guinzaglio o della gabbietta non si fanno problemi. Anzi sono pronti per una bella passeggiata spinti dalla loro indole curiosa.

 

Anche se di grossa stazza il Maine Coon è definito il gigante buono. La filosofia del Maine Coon è: “ vivi e lascia vivere”, cerca di passare le giornate nel modo più tranquillo possibile.

 

Il Maine Coon è anche un gatto che non ha paura dell’acqua: infatti, specialmente se abituato sin da piccolo, al pari di altre razze come il Sacro di Birmania o il Turco Van, apprezza il bagnetto e si rivela un abile nuotatore.

 

Comportamento-del-gatto-Maine-Coon• Come si comporta un cucciolo di Maine Coon

Il cucciolo di Maine Coon è un vero e proprio esploratore. La curiosità prevale sempre su di loro, spesso si trovano in situazioni compromettenti da cui non sanno come uscirne.

È importante nel caso in cui il gatto non esca da casa, stuzzicarlo in giochi vivaci con palline, nastri e giocattoli in movimento e giocare con loro almeno un’ora al giorno.
 


Oltre quest’aspetto vivace, i cuccioli cercano il contatto, adorano farsi coccolare e stare insieme al padrone a letto o sul divano. Quando si acquista o si adotta un gatto Maine Coon, è importante evitare il distacco prematuro da mamma gatta.

Nella fase che va dalla nascita al distacco, avviene lo sviluppo comportamentale. Se questa fase è troppo corta o comunque non sufficiente, il gattino subirà problemi nel rapportarsi con gli altri, sia con gli umani sia con gli animali domestici. Il cucciolo non va staccato dalla mamma prima di 12 settimane dalla nascita.
 

 

• Il comportamento del gatto anziano

La vecchiaia è una condizione che cambia le abitudine del gatto. Con il passare degli anni si riduce la soglia di tollerabilità nei confronti dello stress. Bisogna porre ciotola, lettiera e cuccia in luoghi facilmente accessibili. Il micio trascorrerà la maggior parte delle ore dormendo. Un gatto anziano, nei confronti del padrone, sviluppa un attaccamento morboso, tanto da non sopportare le lunghe assenze, oppure diventa intollerante in caso di coccole insistenti.
 

• Come si comporta il Maine Coon quando è malato?

Molto spesso capire quando un gatto è malato è difficile. Questo perché i gatti essendo di provenienza selvatica, non sono propensi a mostrate la loro sofferenza. Di solito non si lamentano con continui miagoli ma, al contrario, si nascondono. Per capire se qualcosa non va, bisogna osservare la sua routine quotidiana. I Maine Coon quando malati diminuiranno i pasti, tenderanno a dormire molto, perderanno la voglia di giocare e di cacciare. Non avranno più voglia di farsi vedere in giro e si nasconderanno nel loro posticino preferito.
 

• Quando un Maine Coon si perde come si comporta?

A volte i Maine Coon, spinti dall’istinto da cacciatore, escono da casa per inseguire un uccellino o una lucertola. Nel caso in cui il gatto si perda, non andrà molto lontano. Appena si accorgerà di trovarsi in un luogo sconosciuto e strano, si rifugerà nel primo posto sicuro. Resterà nel nascondiglio per un bel po’ di tempo prima di andare alla ricerca di cibo. Quindi se vi capita di perdere il vostro micio il consiglio è quello di cercarlo vicino a casa, sicuramente non sarà andato lontano.
 

• Problemi comportamentali

Anche il Maine Coon, per quanto sia un gatto eccezionale dal punto di vista dell’attaccamento all’uomo, come ogni felino può mostrare in qualunque momento della sua vita qualche problema comportamentale che spesso non ha nulla a che vedere con il suo reale modo di essere. Come è noto, i problemi di comportamento possono essere presenti in qualunque gatto, anche in un gatto di razza, per motivi talvolta spiegabili ma qualche volta anche sconosciuti.
 
Per questo motivo è importante imparare a riconoscere i suoi stati d’animo attraverso il linguaggio del corpo e in particolare della coda, utile strumento che i gatti utilizzano per comunicare all’essere umano (ma non solo) le loro emozioni.
 
 

Iscriviti alla Newsletter di Amico Maine Coon e ricevi comodamente nella tua e-mail informazioni e contenuti interessanti e utili. Per te in regalo l’eBook “Prenditi cura del tuo gatto” subito scaricabile. Clicca qui sotto:

Ebook gratis in regalo

 

Questo articolo è un estratto dell’eBook “Il gatto Maine Coon” ed è un’anticipazione del capitolo 4 riguardante il comportamento del Maine Coon. Scopri di più qui >>

L’eBook è in Offerta con lo sconto del 20% ancora per poco tempo…

Il-gatto-Maine-Coon-Ebook

Vai all’offerta >>

 

Il tuo Maine Coon fa il bravo? Ha comportamenti insoliti o stravaganti? Faccelo sapere e lasciaci un commento 🙂

 

Lascia un commento

commenti

1 risposta

  1. Adelaide

    Monica, da ciò ce dici potrebbe avere lo stesso problema che ho riscontrato nel mio Maine Coon, crescendo la cassetta era divenuta troppo piccola per lui, prova a metterla più grande. ciao Adelaide

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata