zooplus.it

Le necessità e i bisogni dei gatti: come educare un gatto e risolvere i problemi principali.

L’arrivo di un animale da compagnia rappresenta sempre motivo di euforia per coloro che hanno scelto di adottarlo: i preparativi per rendergli l’ambiente accogliente e familiare, però, possono essere inutili se non seguiamo un piano ben preciso pensato a come educare un gatto nel miglior modo e se non siamo pronti a risolvere qualche problema che potrebbe presentarsi all’arrivo del nostro amato micio.

Abbiamo già parlato delle regole e dei consigli per educare un gatto, con questo articolo invece cercheremo di affrontare i problemi principali e di trovare soluzioni adeguate per rendere davvero magico il momento in cui il nostro Maine Coon varcherà la soglia della nostra casa per essere a pieno titolo un membro della nostra famiglia.

Per approfondire potrebbe interessarti l’eBook “Il gatto Maine Coon – Manuale per il proprietario”. Scopri di più qui >>
 
 

 
 

Educare un gatto cucciolo1) Problema lettiera.

Quando adottiamo un Maine Coon, ricordiamo che, sebbene in genere il gattino sia stato sicuramente abituato in precedenza all’uso della lettiera, non è affatto detto che nei primi giorni di convivenza con noi, utilizzerà immediatamente la sua toilette.

Cosa succede:
Il micio potrebbe sporcare sul pavimento, sul nostro tappeto preferito, addirittura sul letto.

Come risolvere il problema:
sgridarlo e rimproverarlo non servirà a nulla e non è il metodo migliore per educare un gatto alla lettiera. Anzi, potrebbe creare l’effetto contrario inducendo nel gatto ansia e frustrazione: potete invece, con delicatezza e rispetto, osservare il micio e ogni tanto portarlo nella vaschetta dove avete versato la sua sabbietta e fargli scavare, con le zampine, la lettiera. Il gatto capirà immediatamente che quello è il suo territorio. Lasciategli del tempo, perché impari.

 

2) Problema divani e graffi indesiderati sui mobili.

Il micio, ancora cucciolo, potrebbe non avere ancora imparato il corretto uso delle sue unghiette, e quindi potrebbe divertirsi ad utilizzare i vostri mobili preferiti come un comune tiragraffi.

Cosa succede:
il gatto affila i suoi artigli sui mobili, sui divani e sui tappeti, segnale positivo perché significa che, oltre ad affilare le sue unghie, marca il suo territorio. Ha capito che casa vostra è anche casa sua!

Come risolvere il problema:
a
nche in questo caso, il rimprovero potrebbe essere visto come una mancanza di rispetto nei suoi confronti. Acquistate un tiragraffi adatto alle sue esigenze ed agli spazi della vostra casa, o in alternativa, se siete amanti del fai da te, costruitene voi uno, ed insegnate al vostro gatto ad utilizzare il suo graffiatoio. Come fare? Non appena il vostro Maine Coon si avvicinerà al divano per farsi le unghie, prendetelo in braccio e portatelo davanti al tiragraffi, posizionate le sue zampette sulla colonna in sisal e fate in modo che tiri fuori le unghiette. Questo è un buon modo per educare un gatto all’uso del suo graffiatoio. Capirà immediatamente cosa fare!

Inoltre, se il gatto vive in casa, potrebbe essere utile provvedere di tanto in tanto ad una limatura o accorciatura delle unghie semplicemente tagliando la punta bianca dei suoi artigli.



zooplus.it – Il mio negozio per animali


 

Educare un gatto e sterilizzazione3) Problema sterilizzazione.

Il tema della sterilizzazione è molto delicato ma è importante affrontarlo, per evitare che i mici maschi scappino di casa (spesso tornando dopo giorni, malconci) e che le femmine si struggano in miagolii strappalacrime.

Cosa succede:
nel periodo dei calori, il maschio inizierà a spruzzare la sua urina dappertutto per segnare il territorio, e cercherà di scappare di casa in ogni momento alla ricerca di una gatta con cui accoppiarsi. La femmina, inizierà ad attirare l’attenzione dei maschi (e di tutto il vicinato!) cimentandosi in miagolii disperati.

Come risolvere il problema:
è bene affrontare la situazione con il veterinario di propria fiducia, che saprà consigliare anche qual è il momento giusto per ricorrere alla sterilizzazione, sulla base di indicatori come la salute, l’età ed il peso del gatto.

L’operazione è ormai considerata di routine dai veterinari e il micio si riprenderà già il giorno dopo. La sterilizzazione previene le malattie trasmesse sessualmente, i tumori mammari e le infezioni uterine delle gatte.

Inoltre come sottolinea la principale associazione animalista in Italia (LAV-Lega Antivivisezione), la sterilizzazione è importante anche per combattere l’abbandono e il randagismo.
 
 

Iscriviti alla Newsletter di Amico Maine Coon per ricevere settimanalmente informazioni e contenuti pratici direttamente alla tua email.
In regalo per te l’eBook “Prenditi cura del tuo gatto” subito scaricabile. Clicca qui sotto:

Ebook gratis in regalo

 

Sei interessato ad approfondire e capire come farti trovare pronto all’arrivo del tuo Maine Coon? Allora ti potrebbe interessare il nuovo eBook “Il gatto Maine Coon”: scoprilo qui >>

eBook in offerta con il 20% di sconto

Il-gatto-Maine-Coon-Ebook
Vai all’offerta >>

 

Ti è stato utile questo articolo? Condividilo!

 

 

Lascia un commento

commenti

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata