zooplus.it

Luoghi comuni e falsi miti sul gatto Maine Coon

Qui di seguito ecco un esempio di luogo comune diffuso per molti gatti di razza tra cui il gatto Maine Coon che ancora molte persone considerano come una delle razze più difficili da educare e da addomesticare:

“…un gatto di razza richiede molte più attenzioni rispetto ad un gatto comune: in particolare, una maggiore attenzione nella pulizia, nella cura del mantello e nella toelettatura, ma spesso anche un’attenzione particolare al cibo e all’alimentazione…”

Con questo articolo, voglio sfatare i cinque falsi miti più comuni sui gatti Maine Coon, nella speranza di farti conoscere un po’ meglio e magari innamorare di una splendida razza molto spesso oscurata dai luoghi comuni che la circondano.

Se sei interessato a conoscere meglio il gatto di razza Maine Coon oppure hai bisogno di consigli concreti e di giuste informazioni prima dell’acquisto o durante la convivenza, allora potrebbe interessarti l’ebook “Il gatto Maine Coon”: scoprilo qui!

 

1. Il mantello dei gatti Maine Coon richiede troppa cura.

Questo è senza dubbio uno dei luoghi comuni più frequenti su questa razza di gatti. Guardando un bellissimo esemplare di Maine Coon ci si può sentire tratti in inganno, perché il suo mantello è così vaporoso e abbondante da lasciar sottintendere che esso richieda una cura specifica. In realtà, non è affatto così: il gatto Maine Coon è perfettamente in grado di mantenere da solo il suo pelo pulito e lontano dai nodi, grazie anche alla naturale untuosità del mantello, che lo protegge dalle intemperie ed evita che si infeltrisca. A differenza di molte altre razze, il Maine Coon non ha bisogno di essere lavato di frequente, e la spazzolatura può essere ridotta ad un paio di volte alla settimana, nel periodo della muta.

 

Gatto Maine Coon2. I gatti Maine Coon non sono adatti a tutte le persone.

Niente di più sbagliato! Il carattere dolce ed il temperamento equilibrato tipici di questa razza rendono il Maine Coon adatto alla vita in famiglia e alle persone anziane, che non sarebbero in grado di gestire facilmente un gatto dal temperamento troppo acceso.

Tuttavia, il gatto Maine Coon sa essere anche vivace e giocherellone, e questa sua caratteristica lo rende idoneo alla convivenza con i bambini, con i quali ama scatenarsi in momenti di puro gioco e svago!

Inoltre, l’indole pacifica di questi gatti li rende adatti anche alla convivenza con i loro simili o con i cani, purché essi siano abituati alla vita in comune ancora cuccioli o comunque in maniera graduale. Questa caratteristica è molto vantaggiosa qualora un giorno deciderai di inserire un altro gatto in casa.

3. Il gatto Maine Coon non è adatto a tutti gli stili di vita.

Un altro luogo comune riguardante il Maine Coon è che questa razza non si adatti a tutti gli stili di vita: il Maine Coon, invece, se abituato sin da piccolo, può essere facilmente adattato ad ogni stile di vita e non disdegna di seguire il suo “padrone” durante i suoi spostamenti.

Non è raro vedere un Maine Coon passeggiare al guinzaglio ed è altrettanto possibile vedere uno di questi splendidi gatti viaggiare insieme al loro proprietario in aereo, in treno, o in auto. È un gatto che si adatta molto bene ad ogni stile di vita, anche se sarebbe meglio, per lui, avere un terrazzino o un giardino a disposizione messi in sicurezza, per poter correre e giocare liberamente nei momenti di svago.

 

Gatto Maine Coon cuccioli4. I gatti Maine Coon possono diventare aggressivi o pericolosi.

Molto spesso, la stazza di un animale tende a trarre in inganno: il gatto di razza Maine Coon è di una mole gigantesca, questo porta le persone a pensare che non sia adatto alla convivenza con l’uomo perché potrebbe mordere, graffiare o soffiare e quindi essere pericoloso per i bambini.

Partendo dal presupposto che gli animali sono innocui fino al momento in cui non vengono pesantemente provocati o feriti, il gatto Maine Coon non è affatto così aggressivo come erroneamente si pensa: è un esemplare molto dolce e curioso, equilibrato e di buon carattere, che non graffia o non soffia quasi mai. Tuttavia, come è giusto che sia, il buon senso ed il rispetto devono essere alla base di una convivenza pacifica con il nostro animale domestico.

 

5. Il gatto Maine Coon non ama le coccole e non è affettuoso.

Questi splendidi e maestosi giganti felini possono apparire come dei gatti poco dolci ed affettuosi: la loro stazza, infatti, inganna anche in questo caso. È pur vero che non sono gatti “da divano”: amano correre, giocare, arrampicarsi, ed esattamente come ogni felino che si rispetti, le marachelle e i dispettucci sono sempre in agguato.

Ma non disdegnano i momenti di coccole e carezze: non amano stare in braccio – per quanto vi siano le dovute eccezioni – però saranno i primi ad accogliervi quando rientrate a casa, magari dopo una lunga e stressante giornata di lavoro. Cosa c’è di meglio che un tripudio di fusa per allentare la tensione?

 

 

Per ricevere sempre informazioni utili, contenuti e consigli pratici, iscriviti gratuitamente alla Newsletter di Amico Maine Coon. In regalo per te l’eBook “Prenditi cura del tuo gatto” subito scaricabile. Clicca qui sotto:

Ebook gratis in regalo

 

 

Se desideri approfondire la tua conoscenza sul gatto Maine Coon, questa guida (unica in Italia) può esserti molto utile. L’eBook “Il gatto Maine Coon” infatti ha l’obiettivo di aiutare tutti coloro che necessitano di informazioni mirate e consigli pratici per l’acquisto e la gestione della convivenza domestica del il proprio Maine Coon.

Approfitta dell’attuale promozione: sconto del 20% sull’eBoook. Ancora per poco tempo. Vai all’offerta >>

Il-gatto-Maine-Coon-Ebook

Vai all’offerta >>
 
 
Ti è stato utile questo articolo per capire di che “pasta” è fatto il Maine Coon? Se pensi che possa esserlo anche per altre persone e amici, aiutaci a condividerlo! 🙂

 




Lascia un commento

commenti

2 Risposte

  1. Dani

    Il mio leon..è la gioia quotidiana della mia vita da dieci anni…i maine coon sono davvero dei felini “molto speciali”!

    Rispondi
    • Amico Maine Coon

      Grazie Dani per la tua testimonianza!
      Alla stregua di un cane, il Maine Coon ama stare in mezzo alle persone, non è avvezzo alla solitudine ed accetta di buon grado la compagnia degli altri: anzi, quando si trova in compagnia, non potrebbe essere più felice.
      Le caratteristiche di apertura e socievolezza rappresentano pertanto il punto di forza su cui molti allevatori contano, lavorando sulla selezione per preservare il loro carattere affettuoso e cordiale.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata